QUANTE VECCHIE FACCE CONOSCIUTE IN QUEL TEATRO POLITEAMA


Il teatro Politeama era pieno come un uovo.Il giovane Walter(52 anni di cui 35 in politica con alle spalle l’esperienza di Sindaco di Roma, Deputato nazionale ,vice Presidente del Consiglio con il primo governo di Romano Prodi) aveva di che gioire .C’erano tutti: tutti quelli della prima repubblica che avevano militato nel vecchio PCI e che orgogliosamente sono stati traghettati da quell’onorevole regionale Cracolici che insieme ad un gruppo ,tra cui l’ex deputato all’ARS Gianfranco Zanna ,aspiravano agli inizi degli anni ’90 a mattere le mani su di un Partito che si avviava a diventare ” altra cosa” rispetto a quel che fu il PCI .Si direbbe un precursore di un processo che ha trovato oggi approdo nel PD .E fu infatti all’inizio degli anni ’90 che lo scontro dentro quello che era diventato PCI-PDS fu violento: da un lato Cracolici e Zanna sostenuti, ma per altre più nobili ed opposte ragioni, da alcuni militanti
tra cui Emilio Arcuri che andrà con Orlando e sarà il suo vice Sindaco per tanti anni , Vincenzo Gervasi noto avvocato che ha fatto assolvere il professore Casarrubea nel processo intentatogli dall’ex generale dei Carabinieri, Giallombardo, e il professore universitario Claudio Riolo anch’esso transitato,poi, con Orlando. L’operazione di Cracolici e Zanna va in porto. Quest’ultimo ,seppur con un escamotage(ottiene soltanto 52 voti su oltre 200 membri), diventa Segretario della Federazione di Palermo e il Partito passa nelle mani dei due giovani dirigenti cui si era aggiunto il Segretario provinciale della Confeserecenti,Costantino Garraffa ora divenuto senatore, che si distingueranno subito perché aprono un conflitto con quell’area maggioritaria nel Partito, cosidetta “migliorista”, che a Roma faceva riferimento a Giorgio Napolitano ed Emanuele Macaluso ma a Palermo aveva quale referente un pezzo importante dell’economia che ruotava attorno alle imprese della lega delle cooperative che aveva, allora come oggi, quale dirgente Elio Sanfilippo che della Federazione del PCI di Palermo era anche stato Segretario. Con Sanfilippo tanti dirigenti comunisti e tra questi Mimi’ Bacchi .Lo scontro fu molto duro nel senso che la stampa pubblicò alcuni pesanti articoli contro le imprese delle Lega delle cooperative che furono accusate di collusione con la mafia e ,ancora più grave, di avere forse favorito l’assassinio di Pio La Torre inviato quale segretario regionle del Partito proprio per mettere ordine in Sicilia e sopratutto rilanciare con forza e determinazione la lotta contro la mafia e contro la base militare di Comiso .
Liquidato il PCI dall’ex rivoluzionario che negli anni ’70 veniva a Partinico vestito con tuta semimimetica alla Fidel Castro,Achille Occhetto, il Partito passava ininterrottamente nelle mani di Cracolici (Zanna non fu più eletto e si accontentò di collaborare con l’ex Assessore Fabio Granata di AN che lo ha nominato nel CdA del Museo di Terrasini e suo consulente) il quale ha costruito un Partito con una chiara fisionomia : determinato,decisionista, ambiguo, compromissorio,liquidatore di tutto quel che potrebbe apparire retaggio, seppur pallidamente, di una cutura ed una politica “di sinistra” .Gruppi dirigenti assimilati, riferimenti personali nei vari Comuni, liquidazione di una storia e di un patrimonio ideale fatto di un passato esaltante di lotte di contadini e di operai,costruzione di una politica spregiudicata , collaboratori fedeli .Per cui si sceglie ,quale segretario regionale in sua sostituzione un prestanome,tale Tonino Russo di Monreale ,ma non certo Claudio Fava brillante giornalista, scrittore, politico moralmente di alto spessore .Dunque al Politeama, quella mattina del 2 febbario 2008 c’erano tutti : presidenti di cooperative( ovviamente lontane,ora, mille miglia dalla mafia!) sopratutto quelle vinicole con in testa un gioioso Nino Inzerillo meglio conosciuto come ex sindaco comunista di S.Cipirello ,dipendente della cooperativa Alto Belice che produce ottimi vini e sopratutto vice presidente di un Consorzio tra cantine di cui presidente é quella famosa “signora Bertolino” conosciuta come la proprietaria della più grande distilleria d’Europa. In verità conosciuta, anche,per avere denunciato in quanto a suo dire diffamata, giornalisti e rappresentanti della politica locale ai quali non basteranno tutti i loro anni per salire e scendere le scale dei tribuali. Ma dentro il teatro c’erano tanti dirigenti, tanti dirigenti di pezzi del sindacato,delle categorie :confesercenti, CIA, Lega delle cooperative, Associazioni di produttori ,sindacalisti della CGIL ,tutti li a battere le mani. Ovviamente erano presenti per grande convincimento politico ,anche se i maliziosi sostengono che “o stai qui’ o se vai con quei quattro straccioni di sinistra a vocazione minoritaria , puoi andare a cercarti altrove il lavoro”. Cattiverie che mal si addicono ad un “Partito nuovo” che vuole la modernità, l’esaltazione delle imprese confindustriali,la scuola e la sanità perche diventino sempre più competitive e dunque vanno privatizzate come va privatizzata l’acqua .E poi in prima fila le facce sempre meno note di nuclei residuali di ex democristiani che ,poverini, sembravano li’ per caso nel senso che lo zoccolo duro erano indiscutibilmente gli ex PCI, ex PCI-PDS, exPDS, exDS e ora, avendo finalmente perso il senso della provenienza e della loro storia,americanizzando il Piddi’. Un Partito Democratico per scimmiottare quello, più serio, americano cui Walter, é noto,fin da piccolo ha guardato con attenzione ed affetto divenedone uno sfegatato claccher.Ultima annotazione: in un angolo del Politeama, all’impiedi si é anche intravista una ex assessora del nostro Comune di cultura e provenienza rigorosamente democristiana .Intimidata anche lei dalla folla di nobilato ex ma molto ex comunista in rigorosa giacca e cravatta. E gli operai? E i contadini? E i giovani? Quelli, che poi non sono più tanti, se vogliono , possono andare “A SINISTRA”
Annunci

Pubblicato il 6 febbraio 2008 su Articoli. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Commento off topic: scopro adesso questo blog, in bocca al lupo, vi linkiamo su Libera Mente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: