LA CANTINA BORBONICA E LA MEMORIA CORTA


Ci sono voluti trent’anni perché la Cantina Borbonica venisse recuperata al patrimonio pubblico, restaurata e pronta per una sua utilizzazione.E ci sono voluti tutti questi anni perché la battaglia culturale portata vanti dal GRUPPO STUDI E RICERCHE alla fine degli anni ’70 e costituito da Masetto Aiello, Toti Costanzo, Jack Speciale, Giuseppe Casarrubea, Giulio Bosco ,Nino Cinquemani ed altri,potesse ritenersi conclusa seppur per quel che riguarda il suo recupero.Memorabile il Convegno che il GRUPPO organizzò nel 1982 nella sala consiliare alla presenza di studiosi e di autorità politiche quali l’allora Assessore regionale ai beni culturali, Ordile .Cioé LA POLITICA AL SERVIZIO DELLA CULTURA E NON AIL CONTRARIO come, purtroppo, avviene oggi.Trent’anni sono tanti ma alla fine il processo si é in buona parte concluso anche se ,nella ricostruzione della Cantina manca un’arco che a detta di quanti hanno ,nel tempo ,conosciuto questo bene esisteva ed era posto all’ingresso che immette direttamente da via principe Umberto.Ma a questo sicuramente si potrà ovviare .La Cantina Borbonica é un bene inestimabile sotto il profilo culturale e la sua utilizzazione( Rifondazione Comunista far una ben precisa proposta ) deve rappresentare un ulteriore sforzo nella difesa dei beni patrimonio della città. Ma il GRUPPO STUDI E RICERCHE condusse, CONTEMPORANEAMENTE, una battaglia non solo per la Cantina ,Palazzo del Carmine e Palazzo Ram ,ma per il ripristino del basolato distrutto dall’ingordigia di politici collusi e anche dallo loro profonda ignoranza ,riuscendo a fare ricostruire Via Barone del Grano, via Carmelo Pardi e la piazzuola di via Ecce Homo(Assessore Totuccio Macaluso)e prima ancora costringere il Consiglio comunale a vincolare alcuni beni, anche di privati, perché non venissero demoliti e devastati come ,purtroppo,é avvenuto nel tempo. Ma il Gruppo studi e ricerche riusci’,sopratutto,a far recuperare il Palazzo dei Carmelitani inaugurato nell’Agosto del 1999 dall’ultima Giunta della Cannizzo e poi il Palazzo Ram in via di definizione e che a nostro parere deve ospitare ,SUBITO, il MUSEO DELLA CIVILTA’ CONTADINA E DELLA STORIA LOCALE patrimonio raccolto e valorizzato dal dott. Filippo Grillo. Noi non possiamo né dobbiamo, però, dimenticare quanti si sono impegnati ,nel tempo ed insieme al Gruppo studi e ricerche ,in questa lunga battaglia di civiltà: da Filippo Fiorino che fu Assessore regionale al Turismo il quale consenti’ il primo finanziamento per il Palazzo Ram e dunque alla Giunta di Enza Maria Romano,a Giuseppe Di Trapani Assessore ai lavori pubblici che finanziò il primo recupero della splendida fontana di Valguarnera , a Gigia Cannizzo che da Sindaco continuò l’opera per Palazzo Ram e che acquistò la Cantina.E poi alla Giunta Geraci che finanziò i lavori per il recupero del Palazzo del Carmine, Totò Chimenti Assessore nella Giunta Giordano che si occupò di ricercare i finanziamenti per la Cantina conclusi,poi, dal sindaco Giordano che ricostrui’,anche, il basolato di Via Francesco Crispi e via Principe Amedeo-Tenente La Fata Considerato che a Partinico si ha scarsa memoria abbiamo ritenuto fare riferimento al passato del quale alcuni amministratori,intellettuali, operatori culturali possono portare vanto mentre tanti e tanti altri(vedi quelli che consentirono l’abbattimento di Palazzo Scalia in Piazza Duomo nonché la demolizione di tane importanti abitazioni private) se ne debbono sicuramente e perpetruamente vergognare .
TOTI COSTANZO SEGRETARIO DEL PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA DI PARTINICO
16 febbraio 2008

Pubblicato il 16 febbraio 2008 su Articoli. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: