QUALE USO DELLA CANTINA BORBONICA?


Negli anni passati la intellettualità partinicese si é interrogata sulla eventuale utilizzazione della Cantina Borbonica,una volta consegnata alla città. E,ovviamente, data la storia e la natura di questo bene monumentale nato sopratutto per la valorizzazione e commercializzazione del vino, il VINO non poteva e non può che essere il protagonista della nostra discussione .E con il vino, ovviamente ,la Cantina Borbonica nel suo complesso e in tutta la sua articolata struttura .E non a caso al primo posto ,nella discussione, ha sempre prevalso l’idea di un MUSEO DEL VINO E DELLA CIVILTA’ CONTADINA .Tuttavia non bisogna,oggi, dimenticare che mentre a Partinico si discuteva del recupero del bene , nella vicina Alcamo quegli amministratori procedevano al restauro del Castello dei Conti di Modica ed ottenevano dalla Regione la possibilità ,anche economica ,di realizzare li’ IL MUSEO DEL VINO. Ovviamente in un territorio in cui le due città hanno un rapporto cosi’ ravvicinato due musei del vino non possono ,ovviamente,coesistere Dunque per Partinico bisognava e bisogna pensare ad ALTRO.E fu nel 1999 che il sindaco Gigia Cannizzo ,insieme al sottoscritto allora Assessore all’Agricoltura ,al prof. Salvo Vitale ,al Presidente dell’Istituto della Vite e del Vino, Agueci, con i buoni uffici del Presidente della Confederazione Italiana provinciale degli Aricoltori, Totò Inghilleri ,incontrarono il prof. TACHIS cioé uno dei più noti archeologi del vino sul piano internazionale. Il prof. Tachis noto per avere riprodotto a Mozia il vino dei Fenici , cosi’ come il Presidente dell’Istituto della Vite e del Vino che non avevano mai avuto conoscenza diretta della Cantina Borbonica, restarono colpiti da questo inestimabile bene e proposero all’Amministrazione una sua ORIGINALE utilizzazione non appena recuperata all’uso,e cioé un CENTRO DI RACCOLTA E CATALOGAZIONE DI TUTTI I VINI SICIALIANI per costruire li’un punto dove produttori e commercianti sul piano nazionale ed internazionale si potessero incontrare e stipulare eventuali contratti . La Cantina, cioé ,diventava il luogo di rappresentanza DI TUTTA LA PRODUZIONE VINICOLA SICILIANA PER LA CONOSCENZA E LO SCAMBIO .Ovviamente attorno al PRODOTTO VINO fare nascere tutte quelle INIZIATIVE ED EVENTI CULTURALI che con questo bene hanno attinenza ed affinità . Bene, noi riteniamo che quella proposta sia ancora ad oggi valida e la proponiamo per una seria discussione a quanti intendano concretamente la POLITICA quale strumento di crescita di una intera collettività.
TOTI COSTANZO, segretario del circolo del Partito della Rifondazione Comunista “Peppino Impastato” DI PARTINICO
17 febbraio 2008

Pubblicato il 17 febbraio 2008 su Articoli. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 2 commenti.

  1. Si vede che Toti Costanzo non lo sa. Non sa che il Commissario Straordinario intende utilizzare la Cantina Borbonica come sede del Corpo della Polizia Municipale.
    Motivi di procedura per “sfratto per necessità” intrapresa dall’Amministrazione dell’ASL, proprietaria dell’immobile, che ne reclama urgentemente e pressantemente il rilascio, indurrebbero il Commissario Bonura a ptendere questa decisione. Pare che egli abbia già disposto al Responsabile del Settore Economico-finanziario di inserire in bilancio le somme per il trasloco della struttura della polizia municipale. Non è escluso, però, che l’immobile possa essere utilizzato secondo quanto auspicato da Toti Costanzo. Infatti il comando della polizia municipale occuperebbe solo quella parte degli immensi locali della Cantina Borbonica destinata agli uffici.

  2. L’eventuale trasferimento della Polizia Municipale di Partinico nei locali della Cantina Borbonica ,se notizia vera, sarebbe un gravissimo atto d’incultura ed insensibilità di un funzionario che ha SOLTANTO il compito di traghettare, con un’attività ordinaria, la vita politica della città verso le nuove elezioni comunali . Ovviamente a questa eventualità ci opporremo con forza e determinazione coinvolgendo in un processo di partecipazione quanti ,come noi, inorridiscono al solo pensiero.
    Toti Costanzo
    22 febbraio 2008

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: