L’ON. LUMIA, IL PD E LA QUESTIONE MORALE


Quando l’on. Lumia fu escluso dalla ricandidatura alla Camera dei Deputati per ragioni legate alle regole che quel Partito si era date, ritenemmo politicamente grave quel provvedimento che escludeva dal Parlamento nazionale il vice Presidente della Commissione nazionale antimafia. Quella stessa Commissione presieduta dal compagno Francesco Forgione che, in quei pochi mesi, aveva ben lavorato producendo una serie significante di atti quali, ad esempio,procedure più rigorose ed efficaci nella confisca dei beni della mafia oltre che l’approvazione di un Codice da consegnare ai Partiti perché fossero attenti nello scegliere i candidati alle elezioni e ai diversi livelli .Fu quello della Commissione un ottimo lavoro al punto da convincere la Segreteria nazionale di Rifondazione ad accordare a Francesco Forgione una deroga perché potesse ritornare nel Parlamento sebbene il compagno avesse collezionato tre legislature di cui due alla Regione siciliana ed una ,seppur ridotta, alla Camera dei Deputati.Appare evidente che un Partito serio ed anche responsabile tutela quei deputati che hanno svolto un lavoro delicatissimo quanto pericoloso in un organismo quale , appunto é,la Commissione Antimafia. Per Lumia , al contrario,valsero le ragioni di coloro che ,con l’eliminazione del deputato dalla lista ,potevano aspirare ad un posto certo al Parlamento italiano. E fra questi vi é( non ce ne vogliano gli amici del PD) qualche “nano” ed anche qualche “ballerina”. Ci indignammo pure noi ,scrivendolo,sebbene la questione fosse di sola competenza di un Partito che non era il nostro. Ma non si trattava per noi , ovviamente, di ingerenza quanto di salutare sdegno che diventò collettivo al punto da convincere i dirigenti del PD a trovare all’on. Lumia il posto di capolista al Senato . Una giusta soluzione sebbene ,questa, avesse sollevato altre interne reazioni che si manifestano in analoghe occasioni .Si poteva, dunque, dire: tutto é bene quel che finisce bene. Si poteva dire…Ma noi abbiamo l’obbligo ,sebbene non direttamente interessati alla questione, di esprimere giudizio politico su questa vicenda che ci consente d’avere una chiave di lettura sulla VERA natura di un Partito che , a nostro avviso, proprio sulla “questione Lumia” ( ma ovviamente anche su altre)dimostra d’essere un contenitore all’interno del quale vi é tutto ed anche il suo contrario. E questo lo intendiamo sottolineare perché non é certo di buon auspicio per la nostra Democrazia .
Per cui ,oggi,possiamo affermare che dentro il PD vi é Lumia MA ANCHE Crisafulli, vi é l’operaio della Thyssen MA ANCHE Calearo, vi é la giovane del call center MA ANCHE Colannino. Tutto questo , é vero, é stato oggetto di polemica, analisi, approfondimenti. E allora perché riparlarne? Perché brucia anche a noi come l’on. Lumia abbia potuto accettare di fare parte di una lista e addirittura capeggiarla permettendo ,in tal modo, che al Senato della Repubblica possa sedere insieme a lui un personagio come Vladimiro Crisafulli, il barone rosso, l’amico di Totò Cuffaro,l’uomo politico ripreso dalla Polizia in conversazione con un boss .Un uomo politico, Crisafulli, che Lumia escluso dalla lista bollò ,giustamente,con sprezzanti e pesanti giudizi morali.Dall’on. Lumia avremmo preferito un gesto di coerenza quale esempio per tanti giovani che si impegnano , che in quel Partito credono, che nelle cose che fanno mettono passione. Ma dimenticavamo che il PD, purtroppo, almeno fino ad oggi é il Partito del “MA ANCHE “.
Toti Costanzo Segretario della Sezione del PRC di Partinico

Pubblicato il 13 marzo 2008 su Articoli. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: