RIFONDAZIONE CHIEDE:CONTROLLO DEL TERRITORIO, DIFESA DELLA SALUTE E DELL’AMBIENTE


AL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL COMUNE DI PARTINICO
PREMESSO:
-che il recente arresto del titolare di una ditta di smaltimento dei rifiuti speciali e la denuncia nei confronti di altri,ancora una volta rappresentano la tragica rappresentazione di una realtà di Partinico che, seppur in presenza dell’ATO rifiuti,continua a mancare non solo di una politica del controllo del territorio ma della salvaguardia dello stesso da forme sempre più diffuse di inquinamento;
– che sul nostro territorio, quotidianamente, vengono sparse tonnellate di rifiuti tra cui, come si é visto, anche quelli speciali e dunque pericolosI sopratutto per le falde acquifere e ciò non solo per la superficialità di tanti cittadini che non intendono rispettare le regole imposte dalle leggi conferendo negli appositi cassonetti ma anche per l’assoluta mancanza di discariche per inerti ;
– che da tempo é stata individuata nel nostro Piano Regolatore Generale un’area in contrada Finocchio dove realizzare la citata discarica;
– che negli uffici del Comune di Partinico ,almeno fin dal 1992 ,giace una ipotesi progettuale accompagnata da uno studio commissionato successivamente dall’allora Assessore Gino Scasso componente della prima Giunta del Sindaco Cannizzo, per un progetto di realizzazione di una discarica per inerti in quel sito;
– che appare sempre più necessario e rigoroso l’utilizzo da parte dei nuovi immessi nell’organico della Polizia Municipale con scopi di monitorare costantemente anche le immediate periferie aggredite quotidianamente dall’immissione di rifiuti nei terreni non controllati e lungo le stradelle periferiche.
TUTTO CIO’ PREMESSO
il sottoscritto Costanzo Salvatore nella qualità di Segretario del Partito della Rifondazione Comunista di Partinico INTERROGA LA S.V. per sapere:
1) SE NON SIA OPPORTUNO REALIZZARE ATTRAVERSO ANCHE LE STRUTTURE OPERATIVE DELL’ATO RIFIUTI, UNA MAPPA DELL’ESISTENZA NEL TERRITORIO E SOPRATUTTO NELLE PERIFERIE, DI RIFIUTI SOLIDI URBANI E NELLO SPECIFICO DI INERTI E RIFIUTI SPECIALI;
2) SE NON RITIENE DI DARE INCARICO AGLI UFFICI TECNICI COMUNALI PER LA REDAZIONE DI UN PROGETTO DI REALIZZAZIONE DI UNA DISCARICA PER INERTI IN CONTRADA FINOCCHIO;
3) SE NON RITIENE, ATTRAVERSO L’UTILIZZO DI NUOVI VIGILI URBANI, DI COSTRUIRE UNA POLITICA EFFICENTE E DI COSTANTE CONTROLLO DEL TERRITORIO URBANO E DELLE PERIFERIE E CIO’ AL FINE DI SCORAGGIARE CITTADINI NON RISPETTOSI DELLE LEGGI REALIZZANDO UNA POLITICA EFFICACE DI DIFESA DEL TERRITORIO, DELL’AMBIENTE E DELLA SALUTE DEI CITTADINI.

Pubblicato il 14 marzo 2008 su Interrogazioni. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: