Chi sono


Chi sono
Mi chiamo Domenico (Mimmo) Neri, sono nato 47 anni fa a Partinico dove ho sempre vissuto. Nel 1985 ho conseguito la laurea in filosofia presso la facoltà di lettere e filosofia di Palermo. Sono sposato, padre di due figli. Sono un insegnante di storia e filosofia, il lavoro che ho sempre voluto fare e al quale mi lega una passione ancora viva.
Chi sono stato
L’insegnamento che ho ricevuto dai miei genitori è stato fondamentale per la mia crescita e formazione morale. Lavoro, sacrificio, rispetto per se stessi e gli altri, onestà: questi sono i valori in cui i miei genitori hanno creduto e che mi hanno trasmesso.
Ho lavorato e studiato fino al conseguimento della laurea che mi permesso poi di tentare la strada dell’insegnamento. Questa esperienza lavorativa e di studio è stata per me una straordinaria palestra formativa, quella che mi aiuta ancora oggi ad affrontare con determinazione le difficoltà della vita, ma anche quella che ha sviluppato in me una maggiore sensibilità per quelle realtà sociali che nel sacrificio e nel lavoro trovano le ragioni e gli strumenti del proprio riscatto.
Ho sempre vissuto nel mio paese di nascita, l’odiosamato Partinico. Non avevo mai svolto politica attiva fino a quattro anni fa, quando sono entrato a far parte del “Patto per la salute e l’ambiente Nino Amato”. Compresi ancora meglio, grazie a questa esperienza, come la lotta contro l’inquinamento, l’illegalità, il malgoverno, la mafia fossero tutti aspetti di un unico problema: il mancato ripristino della politica al servizio della comunità. Capii anche che non avrei più potuto giustificare (nemmeno di fronte a me stesso) il mio sdegnato rifiuto per la politica con le solite ragioni di chi vuol restarne fuori per non “sporcarsi”.
Le ragioni di una scelta
Decisi di prendere la tessera di Rifondazione nel 2005, un partito di vera Sinistra per il quale avevo già delle simpatie, senza per questo rinnegare la mia appartenenza alla società civile, anzi, al contrario, per sostanziarla di contenuti politici che andavano realmente incontro alle sue esigenze.
Poi mi si offrì la possibilità di candidarmi alle politiche per la Camera. Fu per me un onore ed una opportunità. L’onore di rappresentare un Partito che è, senza mezzi termini, di sinistra; l’opportunità di dare un contributo alla sconfitta di un centrodestra che ha superato ogni limite immaginabile di malgoverno. Accettai.
La mia era soprattutto una candidatura di testimonianza nei confronti di un partito che non solo a livello nazionale, ma anche a livello locale ha saputo interpretare lo spirito storico del vero comunismo: la difesa dei lavoratori, i veri protagonisti del progresso dell’umanità. La mia candidatura è in primo luogo un segno di riconoscenza verso tutti coloro, e fra questi i miei genitori, che col sacrificio quotidiano del proprio lavoro, hanno costruito il nostro presente e preparano il nostro futuro.
Ma c’è di più. L’idea comunista è quella che si orienta secondo un universo assiologico di cui fanno parte valori come legalità, pace, uguaglianza, rispetto per i “diversi”, difesa dei più deboli, anche se essi non appartengono al nostro Paese.
Il voto a Rifondazione oggi significa dare spazio a lavoratori e cittadini le cui voci sono state coperte da affermazioni di una demagogia tanto più ingannevole quanto più lusinghiera.

Sono fiducioso sull’esito delle elezioni perché credo nell’intelligenza degli elettori.
Annunci

Pubblicato il 23 maggio 2008 su Elezioni, Elezioni comunali 2008. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: