Comunicato stampa: ARS. SBARRAMENTO AL 5% NEI COMUNI E NELLE PROVINCE. Rifondazione comunista: “Democrazia negata anche negli enti locali”


sbarramentoPalermo – “Oggi, in Sicilia, la democrazia è pericolosamente a rischio. La proposta di legge che prevede lo sbarramento al 5% anche nei comuni e nelle province eliminerà qualsiasi rappresentanza della società civile e delle forze politiche che non si riconoscono nel sistema consociativo e bipartitico dell’isola”. Lo affermano Antonio Marotta e Erasmo Palazzotto, rispettivamente consigliere provinciale e segretario cittadino del Partito della Rifondazione Comunista.

“Uno schema scientificamente costruito dal centrodestra e dal Pd siciliano –concludono Marotta e Palazzotto – Il comportamento contradditorrio del capogruppo del Pd, Antonello Cracolici, lo dimostra. Solo qualche mese fa aveva dichiarato di volere dare voce alle forze escluse dal Parlamento regionale, da Rifondazione a Rita Borsellino. Oggi, senza attivare alcuna consultazione, ha proposto l’ennesimo sbarramento. L’obiettivo è evidente: cancellare forze politiche e liste civiche che nei comuni e nelle province ancora rappresentano l’unica vera opposizione al centrodestra. Lanciamo un appello all’Anci, l’associazione dei comuni, e all’Urps, l’Unione delle province, perché escano dal proprio silenzio e si pronuncino contro questa legge-vergogna”.

Palermo, 26 novembre 2008

Pubblicato il 26 novembre 2008 su comunicati stampa, PRC. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: