Comunicato stampa: “Licenziamento lavoratori della Sicilconad”


Un sistema perverso, frutto di una legge voluta non solo dal centro destra ma da buona parte di coloro che oggi sono dentro il Partito Democratico, consente ai padroncini di turno di usare i lavoratori a loro piacimento. Licenziarli, tenerli, trasferirli in cooperative o società di comodo e di copertura é una prerogativa contro la quale difficilmente ci si può opporre.

Ne hanno fatto le spese, a quanto si é appreso, il sindacalista Lo Iacono ed alcuni rappresentanti  lavoratori di quell’azienda  che rischiano il licenziamento. E sono giovani  e padri di famiglia di Partinico.

La CONAD nata nel 1962 dal grande Movimento della Lega delle Cooperative organizzazione collegata organicamente alla sinistra comunista e socialista  per difendere i piccoli dettaglianti ed anche i consumatori associati é diventata, a Partinico come altrove, un pezzo dell’organizzazione che si muove entro il sistema capitalistico che regola la grande distribuzione finendo così col vanificare i principi ispitarori della solidarietà che furono le ragioni per cui questa organizzazione era nata.

Oggi l’Amministrazione comunale e il Sindaco Lo Biundo scoprono quel che da anni tutti sappiamo e cioé che dentro la Conad di Partinico, ma così come anche dentro tutte le realtà produttive della città vige la legge che vuole i lavoratori  subordinati, condizionati, assunti e licenziati a piacimento e molto spesso anche mal pagati.

Il nostro Partito, ovviamente, non può che solidarizzare con i lavoratori ed esprimere un forte sostegno a quei sindacalisti, come Lo Iacono, che nella città tengono la schiena dritta ed hanno il coraggio di dire all’arroganza padronale anche un deciso “signornò”.

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA circolo “Peppino Impastato” di Partinico

Partinico 12 gennaio 2009

 

Annunci

Pubblicato il 12 gennaio 2009 su comunicati stampa. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 2 commenti.

  1. ho lavorato da loro per quasi tre anni e vi posso assicurare che questo e’ niente se consideriamo lo stato di minaccia e stress che vive nel magazzino.
    Poi vorrei anche sottolineare, e molti dei miei ex-colleghi possono confermarlo, che c’e’ una grande discriminazione verso i lavoratori di partiinico, a differenza di quelli di Alcamo(città del Direttore Arena).

  2. contro gli anonimi

    Dubito che sia come scrive il sign.anonimo, visto che conosco il direttore Arena molto bene, e posso garantire che essendo persona molto seria e di parola, i lavoratori di Partinico sono trattati alla stessa stregua di quelli di Alcamo.
    Inoltre il magazzino non è più gestito da Sicilconad e a quanto ne so, ci sono lavoratori di Partinico che guadagnano oltre 1.300 € al mese, altro che discriminati……
    Penso che molti farebbero di tutto per lavorare presso Sicilconad, penso inoltre (a prescindere da Sicilconad) che abbiano fatto bene a farsi scappare uno come lei, perchè non solo sputa nel piatto in cui ha mangiato per anni ma non ha neanche il coraggio di firmarsi, dimostrando molta vigliaccheria….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: