Comunicato stampa: “Dichiarazione di Franca Tranchina (Prc Partinico) sul mancato rinnovo del servizio di assistenza domiciliare”


Franca Tranchina

Franca Tranchina

Con il presente comunicato voglio manifestare il mio personale sbigottimento e la mia protesta di fronte al persistere di una condizione di rischio per l’incolumità di diverse decine di persone anziane residenti nel nostro Comune, causata del mancato rinnovo del servizio di assistenza domiciliare e più complessivamente dallo scadimento degli interventi e dei servizi sociali che, seppur con grande difficoltà, eravamo riusciti a realizzare a Partinico.

Il  SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI o più brevemente S.A.D. è un servizio rivolto specificatamente agli anziani non autosufficienti e/o parzialmente non autosufficienti con inadeguato o assente supporto familiare. L’obiettivo del S.A.D. è quello di prevenire l’isolamento o l’istituzionalizzazione degli utenti attraverso degli interventi capaci di restituire loro l’autonomia necessaria ed una vita dignitosa nel proprio ambiente di vita e nel proprio nucleo familiare se ancora presente. Stiamo parlando di servizi quali:

l’igiene e la cura della persona;

l’igiene e la cura dell’alloggio ;

il sostegno psico-sociale.  

Si tratta quindi di servizi essenziali (così li ha definiti la riforma sociale del 2000) e quindi assolutamente indispensabili per la sopravvivenza delle persone.

La sua realizzazione rappresenta un indice di civiltà in tutte le società occidentali più avanzate. Ma evidentemente la nostra comunità ha subito, e continua a subire, un decadimento morale e politico che si manifesta con tutta la sua virulenza nel modo superficiale con cui le classi dirigenti affrontano problemi gravi per la vita di tanti cittadini.

Su una popolazione di circa 32 mila abitanti il Comune di Partinico ha ridotto nel tempo l’assistenza a soli 80 anziani  offrendo in media un misero, quanto palesemente insufficiente, intervento settimanale di 2 ore per anziano. Anche gli operatori impieganti sono stati ridotti e la loro preziosissima professionalità mortificata.

Ebbene, dopo 12 anni, dal primo di gennaio di quest’anno il servizio è stato interrotto senza preavviso e la prospettiva per gli anziani sono l’abbandono e l’indifferenza da parte di quelle istituzioni che dovrebbero invece essere preposte alla tutela e alla valorizzazione della persona per emanciparle dal bisogno. 

Sono davvero sbalordita nel dover parlare di queste cose, che oramai sembravano dati per acquisite, soprattutto in questi giorni in cui il Paese si interroga in modo drammatico su questioni di grande rilievo etico quali la vita, quando questa sta per terminare, e delle implicazioni di carattere giuridico e morale relativamente alle cure e all’autonomia nella scelta di sottoporsi o meno ad esse.

Davanti a ciò bisognerebbe riflettere meglio sulle conseguenze di una scelta amministrativa sbagliata, perchè questa causa disaggio e perché potrebbe generare tragedie umane in coloro che con coscienza vivono soli nel loro letto o nella loro abitazione, incapaci di assolvere alle necessità primarie legate alla propria vita.

Si tratta spesso di esistenze minime ma piene di vita e di bellezza. Si tratta di Umanità che vive con angoscia l’abbandono e che invece ha bisogno di carezze, di speranza e di rassicurazioni. Di sollevarsi dal proprio presente, fatto spesso di sofferenza e smarrimento, e di proiettare la propria esistenza in un futuro ancora possibile in cui vi sia spazio per il proprio sé.  

Chiedo pertanto, con ostinazione, all’Amministrazione comunale di rimettere in funzione il servizio di assistenza domiciliare agli anziani e anzi di potenziarlo per combattere la sofferenza, la degenerazione e lo smarrimento delle persone in stato di bisogno che vivono, e sono tantissimi, nella nostra città.

Franca Tranchina

Ex assessore ai Servizi Sociali della giunta Cannizzo

Annunci

Pubblicato il 11 febbraio 2009 su comunicati stampa. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: