Rifiuti Trappeto: incapacità oggettiva del nuovo Cda dell’Ato rifiuti


Le condizioni igienico-sanitarie in cui versa la città di Trappeto per l’accumularsi di cataste di rifiuti lungo i percorsi extra-cittadini che portano sopratutto al mare, sono molto gravi. La situazione registrata fino a ieri notte dal nostro Partito manifesta  da un lato l’incapacità oggettiva del nuovo Consiglio di amministrazione dell’ATO rifiuti a fare fronte ad un servizio decoroso di raccolta, e dall’altro  alla complicità di quei Sindaci nel volere limitarsi a sostituire un CdA con un altro. A nostro parere, invece, bisognava procedere allo scioglimento della Società comunale servizi integrati e costruire un nuovo modello gestionale fondato sulla libera consorziazione dei nostri Comuni. Si é scelto, al contrario, il vecchio sistema delle clientele che rappresentano inefficienza ed aumento dei costi per i cittadini. Ci chiediamo se non sia ora che i Partiti e i gruppi consiliari che rappresentano l’opposizione agli attuali Sindaci dei Comuni dell’ATO PA 1 non decidano di mettersi insieme e costruire un movimento di opinione ed anche operativo per sbaraccare vecchie logiche e soprattutto incrostazioni ed interessi sostituendoli con gestioni democratiche, efficienti ed efficaci.

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA
circolo “Peppino Impastato” di Partinico

Partinico 20 luglio 2010

Pubblicato il 20 luglio 2010 su comunicati stampa. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: