PRC Partinico: sciogliere la società rifiuti PA1


I sindaci dei 12 Comuni che costituiscono l’Assemblea che compone la “Società Servizi Comunali Integrati R.S.U. s.p.a.” continuano, per inspiegabili ragioni, a volere mantenere in vita una società che nei pochi anni della sua attività ha collezionato oltre 40 milioni di debiti ed una incapacità a gestire non solo la raccolta ma neppure lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Né sono bastati e bastano gli impegni dei lavoratori, dei tecnici e dei funzionari, perché le condizioni delle nostre città siano accettabili sotto il profilo igienico-sanitario.

Ma quel che appare stupefacente é che si continua volutamente a confondere l’Ambito territoriale, cioé il TERRITORIO FISICO che include i 12 Comuni e che viene denominato PA1, con la società di gestione che é cosa ben altra. Dunque se non é possibile annullare l’ambito territoriale  – e nessuno intende farlo perché la legislazione nazionale corrente non lo consente – tuttavia  E’ POSSIBILE SCIOGLIERE SUBITO LA SOCIETA’ DI GESTIONE: la Servizi Comunali Integrati. E questo lo possono fare, se lo vogliono, soltanto i 12 Sindaci che costituiscono l’Assemblea della Società utilizzando l’articolo 28 dello Statuto col quale il 30 dicembre 2002 ha costituito questa società. Infatti il citato articolo recita: “Addivenedosi in qualsiasi momento e per qualsiasi causa allo SCIOGLIMENTO  della Società, l’Assemblea stabilirà le modalità della liquidazione  che potrà prevedere […] l’assegnazione dei beni e diritti ai soci ed il riassorbimento del personale […]“. Dunque la Società può essere sciolta – e le ragioni ci sono tutte – i beni e il personale restituiti ai Comuni i quali possono immediatamente procedere alla costituzione di Consorzi volontari tra quelli limitrofi per realizzare un più snello, efficiente, efficace ed economico servizio. Tutto ciò  mantenendo il personale in servizio, compreso quello interinale. Ai  Sindaci che si riuniscono oggi ancora una volta a Cinisi, il nostro Partito chiede che si abbia il coraggio di liquidare la Società e ricostruire strumenti democratici oltre che più efficienti e meno costosi per i contribuenti.

Partinico 02/12/2010

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA

circolo “Peppino Impastato”  Partinico

Annunci

Pubblicato il 2 dicembre 2010 su comunicati stampa. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: