Soddisfazione per il successo della Festa di Liberazione 2011


Il Circolo di Rifondazione Comunista di Partinico ed i Giovani Comunisti esprimono soddisfazione per il successo della Festa di Liberazione e ringraziano i compagni, gli amici  e le ditte che hanno consentito la realizzazione delle tre giornate. Un ringraziamento particolare a Filippo Grillo, collaborato dalla giovanissima Federica Barone, che ha immaginato e realizzato, Sabato 1 ottobre, uno spettacolo di altissimo livello culturale e musicale con gli eccellenti musicisti  Saverio Perrone, Franco Barretta, Ignazio Marchese, Anna Sgroi e le poesie di Gianmichele Taormina e Piero Lo Iacono, dagli stessi recitate, insieme a quelle di Gaetano Perlongo.  Un vivo ringraziamento a Bruno Bonadonna “il nostro cantastorie” che ha raccolto l’eredità di Ciccio Busacca emozionando col racconto delle storie di uomini come Turiddu Carnevale trucidato dalla mafia e al musicista Michele Vinci. Un  ringraziamento particolare alla dirigente scolastica del Circolo “Cap. Polizzi” per avere messo a disposizione della manifestazione politico-culturale il palco per le esibizioni degli artisti e degli uomini politici locali e regionali oltre che a Franco Bondì per luci e amplificazione. Infine un ringraziamento alle emittenti locali Tele Jato, Tele Occidente e TV7 per i servizi giornalistici che hanno dedicato alla Festa di Liberazione 2011.

Partinico 04/10/2011

Annunci

Pubblicato il 4 ottobre 2011 su comunicati stampa, Festa di Liberazione. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Cari compagni,
    vogliate accogliere alcuni rilievi critici sul dibattito di sabato alla vostra festa. La situazione di Partinico è deteriorata, anche rispetto alla media della Sicilia, non dalle sole colpe dell’amministrazione locale, ma anche da una opposizione che non riesce a trovare compattezza e identità. Il problema è ricostruuire il tessuto democratico di partecipazione che un tempo si animò attorno alla cosiddetta società civile e che da tempo si è dissolto. Questo è dimostrato da una compagine amministrativa che si è dichiaratamente formata attorno alla negazione delle appartenenze politiche ed alla moltiplicazione delle liste inodore, incolore e insapore. Per ritrovare il senso della comunità ci vuole invece l’appartenenza a precisi valori e progetti condotti da persone credibili, Chiiediamoci se la coalizione dei “contro il sindaco” risponde a questi requisiti. Chiediamoci soprattutto se Maniaci possa in qualche modo ritenersi funzionale a ciò o piuttosto non alimenti i forti e radicati vizi del qualunquismo paesano. Un’altra volta scegliete di moderare voi stessi il dibattito.

    Giuseppe Nobile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: