La pulizia del paese dovrebbe costituire l’ordinarietà


Partinico 15 settembre – Abbiamo dovuto sopportare per giorni le dichiarazioni piagnucolanti di impotenza ad intervenire da parte dell’amministrazione comunale e dei vertici dell’ATO PA1. Da quello che tutti i cittadini hanno potuto sentire, mancherebbero soldi, mezzi e risorse per effettuare la raccolta ordinaria dei rifiuti.

Ma ecco che, come per magia, in una notte il paese di Partinico torna a splendere, pulito da cima a fondo, in tempi straordinariamente veloci e, di conseguenza, con una efficienza mai vista prima. Dunque, è evidente che siamo davanti ad un grave processo mistificatorio da parte del sindaco Lo Biundo e dell’ass. Pantaleo. Non c’erano gravi problemi per cui ben poco si poteva fare a parte eliminare i cassonetti e fare multe a destra e a manca? Com’è possibile che, invece, sia stato sufficiente un giorno e una notte di servizio per ripulire la città in un batter d’occhio?

Comunque sia, bene. Il problema è invece che ciò non costituisce l’ordinarietà. La pulizia non avviene perché i cittadini di Partinico pagano una tassa salatissima, con una tariffa di euro a metro quadro tra le più alte d’Italia, e hanno quindi diritto ad un servizio che dovrebbe essere tra i migliori della nazione in proporzione ai costi. Non si tolgono dalle strade i cumuli di rifiuti ammassati per giorni e giorni perché normalmente si avrebbe diritto a vivere in un paese pulito, che garantisca un minimo livello civico di benessere. Tutta questa sollecitudine e pulizia avvengono solamente perché questa sera l’amministrazione non avrebbe potuto fare cattive figure dinanzi alla gente che affluirà per l’evento “Notte Bianca”. Per tutti gli altri giorni dell’anno, i partinicesi si abituino a convivere con il problema dei rifiuti.

 

Partito della Rifondazione Comunista circolo “Peppino Impastato” – Partinico

Pubblicato il 15 settembre 2012 su comunicati stampa. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: