SS 186. Rifondazione Comunista: “un esperto esterno verifichi se ci sono pericoli”


Partinico 02 ottobre – Ancora una volta, dopo l’esperienza degli anni ’80 e ’90, si ripresenta il caso della chiusura al traffico della SS 186 che provoca gravi conseguenza alla viabilità e soprattutto all’economia del nostro territorio. Tavoli tecnici, Consigli comunali, incontri, assunzione d’impegni, ad oggi non sono valsi a nulla. Il fatto è che la strada continua a restare ancora chiusa, che i 190 mila euro già disponibili per la messa in sicurezza non basterebbero più per cui sarebbe necessario,  a quanto appreso dai notiziari, almeno un milione di euro. Noi avevamo allertato l’amministrazione di Borgetto e cioè che si correva il pericolo di trovarsi davanti ad un balletto di competenza ed anche di cifre. Bisogna rompere gli indugi e si accolga la proposta del nostro Partito esplicitata sul Sala Rossa del 28 agosto .u.s.: i sindaci del territorio, confortati anche dal parere seppur non ufficiale di chi quell’area ben conosce,  nominino un esperto in materia di sicurezza del territorio e accertino quel che veramente serve per eliminare eventuali pericoli e contestare eventuali manovre dilatorie. Una cosa è certa: dopo il maltempo di questi giorni nessun masso è precipitato sulla 186.

Pubblicato il 2 ottobre 2012 su comunicati stampa. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: