Sciogliere la Società servizi comunali integrati


Partinico 07 novembre – Assistiamo ormai, e sempre più frequentemente, ad un ignobile balletto che vede quali protagonisti i Sindaci dei 12 Comuni  che sono parte dell’ATO rifiuti PA 1, e il Commissario liquidatore della Società servizi comunali integrati, che dovrebbe gestire  per conto di costoro la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. I risultati di questo servizio – UN VERO E PROPRIO DISTRO AMBIENTALE – sono ormai da tempo sotto gli occhi di tutti.  Questo balletto di responsabilità è diventato ciclicamente  insopportabile essendosi trasformato, ormai, in una vera farsa. Da un lato un liquidatore che non liquida ma continua da oltre due anni a gestire come se fosse un normale amministratore e che chiede, continuamente, risorse ai Comuni senza però avere dato una pubblica e convincente spiegazione alle denunce circostanziate a lui rivolte per iscritto dall’ex Assessore all’ambiente di Partinico Parrino. Dall’altro, il ruolo giustificativo dei Sindaci, tra cui si distingue sempre quello della nostra città, che continuano a scaricare queste su quella Società ma che CONTESTUALMENTE  non impongono al liquidatore di liquidare rapidamente, sciogliere  la società come da Statuto, riorganizzare il servizio attraverso la costituzione di consorzi tra Comuni territorialmente omogenei e restituire ai nostri concittadini la certezza  che i rifiuti, insieme alla diossina che proviene dall’incendio della discarica di Bellolampo, non possano costituire un ulteriore grave pericolo per la nostra incolumità.

Il nostro Partito si farà carico, nelle more che una nuova legge sui rifiuti venga con urgenza approvata dall’ARS, di chiedere al nuovo Governo della Sicilia che operi per la immediata destituzione dell’attuale liquidatore, la nomina  di un Commissario straordinario che contestualmente alla liquidazione e scioglimento della  Società  operi per la costituzione, all’interno dell’ambito territoriale, di Consorzi tra Comuni ai quali trasferire non soli i mezzi di proprietà della Società liquidata ma anche il personale ex comunale e quello attualmente in servizio come interinale.

Pubblicato il 7 novembre 2012, in comunicati stampa con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: