Report riunione dei capigruppo


Foto - formato tesseraOggi si è tenuta la prima riunione dei capigruppo per definire i lavori del prossimo consiglio comunale e, in generale, l’organizzazione dell’assise civica.

Il Presidente del Consiglio, Filippo Aiello, ha espresso la volontà di agire in discontinuità col passato in più punti: a proposito delle commissioni in modo che siano strumenti efficienti di lavoro (e non occasione di spreco e di permessi per i consiglieri dipendenti senza che producano nulla), a proposito delle risposte alle interrogazioni da dare entro 30 giorni come previsto per legge, a proposito delle sedute antimeridiane (a meno che non ci siano significative opportunità di orari serali su argomenti specifici) ed, infine, sulla pubblicità delle sedute affinché si provi a coinvolgere la cittadinanza.

NOI ABBIAMO PROPOSTO:

– di istituire delle sessioni specifiche del consiglio, “Question time”, dedicate interamente alle risposte che la Giunta deve alle interrogazioni e alle interpellanze presentate dai consiglieri in merito ai problemi concreti del paese. Questo da un lato permetterebbe di lavorare con tempestività e concretezza, dall’altro alleggerirebbe l’ordine del giorno dei consigli comunali, che negli ultimi 5 anni contava oltre 30 punti, di cui soltanto 4-5 si riuscivano a trattare realmente;

– due mozioni, una che riguarda la riduzione delle indennità del personale politico (a prescindere dalla scelta che faranno i consiglieri in Consiglio Comunale votando a favore o contro, noi abbiamo comunicato di voler rinunciare al 30% dei nostri gettoni di presenza, pari attualmente a 30€ lordi, devolvendolo a favore di famiglie in difficoltà economiche o per mettere in atto il regolamento mai applicato sui rimborsi agli studenti pendolari universitari); l’altra che propone l’adozione della Strategia Rifiuti Zero e l’avvio, in via prioritaria, di un piano per la raccolta differenziata porta a porta;

– una interrogazione sulla situazione dell’Istituto Alberghiero di Partinico, che si trova ancora attualmente senza sede dopo la chiusura dell’ex colonia marina di Balestrate, per capire quali sono le azioni già compiute e gli intendimenti futuri dell’Amministrazione.

Abbiamo inoltre sottoscritto una mozione di indirizzo, presentata dal gruppo consiliare dell’opposizione “Guardiamo Avanti”, che chiede la riduzione al minimo dell’IMU sulla prima casa e dell’addizionale IRPEF, come previsto del resto nello stesso programma dell’attuale sindaco Salvo Lo Biundo.

Gianluca Ricupati, capogruppo “Cambiamo Partinico”

Pubblicato il 16 luglio 2013 su consiglio comunale. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: