DOCUMENTO POLITICO DEL CIRCOLO DI RIFONDAZIONE COMUNISTA DI PARTINICO


rifondazione_logo2006-newPartinico 23 dicembre 2014 – L’elezione del nuovo segretario del PD di Partinico e la sua “Lettera aperta”, nonché il documento del 14 dicembre a firma del consigliere comunale Michele Chimenti, inducono il Circolo di Rifondazione Comunista di Partinico ad analizzare quanto accade nel PD locale non certo per una forzata intromissione nella vita interna di quel Partito, quanto per le ripercussioni che tali atti hanno sulle dinamiche politiche locali.
La “Lettera aperta” della nuova Segretaria, la prof.ssa Francesca Sicula, più che un documento utile alla comunità partinicese, altro non è se non una circolare interna di propositi, un vademecum di intenti su cui dovrebbero riflettere gli iscritti di quel Partito e non solo quelli cosiddetti “storici” nel senso di chi quel Partito ha inizialmente fondato, ma coloro la cui spregiudicata immissione ha reso evidente come sia possibile, attraverso un sistema apparentemente democratico come dovrebbero essere le elezioni primarie, la conquista di un Circolo territoriale con metodi ogni giorno di più rilevabili in tante altre realtà del nostro Paese che sono poi quelli che, di fatto, hanno consentito la stessa elezione della nuova segretaria Sicula.

L’uso della “cattiva politica” è divenuto elemento costante e caratterizzante la vita della città con il primo ed anche il secondo governo del sindaco Lo Biundo fondati su pratiche del più becero e affaristico clientelismo ed incentrati sulla mortificazione di quella buona politica cui fa riferimento, a sproposito, la nuova segretaria del PD locale assolutamente non riscontrabile in questi sei anni dell’attuale governo locale.
Va rilevato come nella “Lettera aperta” della segretaria Sicula manchi del tutto ogni riferimento all’azione dell’attuale amministrazione comunale, né i gravissimi problemi della nostra città sono oggetto di attenzione e meno che mai di rigorosa analisi. Nessun riferimento al degrado della città, all’assenteismo del primo cittadino, alle problematiche ambientali, all’uso spregiudicato del potere da parte del Governo locale quale compensatore di incarichi e prebende pubbliche per quanti si sono messi al servizio di Lo Biundo riempiendo le sue recenti liste elettorali, all’utilizzo clientelare del personale, ai servizi comunali allo sfascio, all’approvazione di falsi bilanci, alla svendita del patrimonio di beni pubblici, all’uso clientelare di quelli confiscati alla mafia, alla sempre maggiore diffusione di sentimenti di sfiducia e rassegnazione nel corpo della società partinicese.
Questo giudizio che può apparire di parte ed interessato – e certamente lo è – è comune a quello di una parte del PD, di cui il consigliere comunale Michele Chimenti si è fatto portavoce col citato suo documento non ricevendo alcuna risposta se non ingiurie e minacce di espulsione, e in generale di quanti si sono opposti e si continuano ad opporre ad una pratica politica e a un governo arrogante, dilapidatore di risorse, vendicativo.
Con forza affermiamo dunque la necessità di iniziare a costruire un’alternativa a questo governo locale e alle sue tragiche pratiche chiamando ad un impegno di civiltà tutte le forze politiche democratiche, le Associazioni, i gruppi, le singole personalità. E’ – dobbiamo dirlo – indispensabile un “impegno straordinario” perché è straordinario il disimpegno di coloro che attualmente guidano il nostro Paese alla deriva, affossandone la vita civile, economica, culturale, sociale e democratica.

Pubblicato il 23 dicembre 2014 su Documenti. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: