Report dell’iniziativa sulla “cattiva” scuola di Renzi


Ha avuto un grande successo di pubblico l’incontro sulla “cattiva” scuola di Renzi organizzato sabato scorso 30 maggio, nell’atrio del Palazzo dei Carmelitani dal circolo “Peppino Impastato” di Rifondazione Comunista e dal Comitato L’Altra Europa per Tsipras di Partinico. Al tavolo della Presidenza si sono succeduti gli interventi di Silvana Appresti, docente presso il Liceo Scientifico Statale di Partinico, di Barbara Evola, Assessore alla scuola al Comune di Palermo, di Ferdinando Alliata, dell’esecutivo nazionale dei Cobas e del senatore Francesco Campanella del gruppo Italia Lavori in Corso-L’Altra Europa per Tsipras. Le relazioni degli ospiti sono state seguite con grande attenzione ed interesse dal folto pubblico presente ed hanno evidenziato le enormi criticità contenute nel DDL del governo Renzi. Il filo conduttore lungo il quale si è dipanata la discussione ha fatto emergere come l’attuale disegno miri a dequalificare sempre più la scuola statale e farne un’ancella delle eventuali aziende che, come ormai è chiaro a tutti, vedono nella scuola anzi nel mondo dell’istruzione in generale, un altro settore sul quale realizzare dei profitti. È apparso evidente dai vari interventi come il personale della scuola sia fortemente preoccupato da un progetto che appare ai più come un vero e proprio salto nel buio. Il discorso riguardante gli “albi territoriali” ad esempio o la triennalizzazione dei contratti che farebbe venir meno, nel corso del tempo, la libertà stessa della docenza, quella libertà garantita e sancita dalla Carta Costituzionale Italiana e che, fino ad ora, ha fatto da argine a tutti quei tentativi volti a ridimensionare la scuola e il ruolo di quanti ci lavorano con impegno e serietà. Si è da più parti sottolineato come la scuola statale sia stata, per tantissimi italiani, una sorta di ascensore sociale che, oltre ad istruire, ha consentito la crescita economica e culturale del Paese. Si è anche parlato del ruolo dei dirigenti e, dall’intervento di un dirigente scolastico presente all’incontro, è emerso che molti di loro si troverebbero in grande difficoltà nella gestione di una scuola di questo tipo, dove è grosso il rischio di instaurare delle relazioni troppo legate a una concorrenza di tipo aziendalistico che finirebbe per svilire l’aspetto di condivisione e collegialità importante per determinare la crescita equilibrata degli allievi. L’incontro si è chiuso con l’auspicio che vi possano essere, in un futuro immediato, altri spazi di discussione come questo poiché vi è la consapevolezza che il dibattito sul mondo della scuola sia spesso trattato in modo strumentale dai media nazionali; al senatore Campanella è stato, inoltre, consegnato un documento di sintesi dell’incontro che rappresenterà in Senato nel momento in cui ci sarà la discussione sul DDL Giannini Renzi.

Annunci

Pubblicato il 1 giugno 2015 su Articoli, Foto, Iniziative. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: