Partinico: smaltimento illecito dell’immondizia. Contro la continua emergenza, internalizzare il servizio della raccolta rifiuti.


Partinico 11 settembre 2018 – Alla luce di quanto accaduto negli ultimi due giorni appare doveroso intervenire in merito al dibattito innescato dalla conferenza stampa “lampo” organizzata dall’Amministrazione Comunale alla presenza dell’assessore regionale Pierobon e della successiva smentita pubblicata dai legali della ditta Co.ge.si, accusata di essere proprietaria dell’autocompattatore ripreso a scaricare i rifiuti raccolti in Contrada Giambruno.
E’ sicuramente insolito che il Sindaco abbia deciso di pubblicare una vicenda per la quale ha esposto una denuncia e su cui non sono ancora noti gli esiti delle attività di indagine. E, visto l’intervento della ditta, è a questo punto necessario che si diano alla politica e alla cittadinanza tutta gli elementi minimi per poter giudicare quanto accaduto. Ci auguriamo infatti che l’amministrazione abbia posto in essere tutti gli accertamenti dovuti prima di esporre l’Ente nelle modalità a cui abbiamo assistito.

Chiediamo quindi al Sindaco di sapere da quali elementi ha desunto che il mezzo fosse quello al servizio del Comune di Partinico, se sono stati verificati quali autocompattatori e con quale personale fossero in servizio il 25 agosto, se sono stati incrociati i dati con i formulari del trasporto in discarica nella medesima data.
Tutto questo sarà ufficialmente richiesto per mezzo di una interrogazione che il consigliere Emiliano Puleo presenterà nei prossimi giorni.
Quello che, al di là della giusta indignazione emersa dopo la rivelazione dell’episodio discusso, a noi dispiace constatare è che dopo oltre due mesi dall’insediamento del “governo del cambiamento”, i nostri amministratori non siano stati capaci di andare oltre i proclami, le passerelle e la simbolica pulizia davanti il portone della casa comunale.
Infatti ad oggi non ci risulta che sia stato posto in essere alcun intervento risolutivo, né tanto meno di programmazione relativamente all’emergenza e alla gestione della raccolta rifiuti.
L’unico dato certo è che la gestione emergenziale, in netta continuità con la precedente e fallimentare amministrazione Lo Biundo, non sta facendo altro che aumentare i costi a danno dei cittadini, di cui prima o poi verrà presentato il conto ancora una volta, senza riuscire ad incidere minimamente sulla qualità del servizio.
Di fatto a fine settembre, salvo le solite proroghe, terminerà il rapporto tra ente comunale ed ATO, e non si hanno notizie certe né sull’ARO né sul pre-ARO. Insomma si continua a navigare a vista mentre la città sprofonda nei rifiuti.
Come denunciamo da anni – e in questi giorni ne abbiamo avuto l’ennesima conferma – sembra che la crisi e l’emergenza siano scientificamente organizzate per favorire il business del privato a discapito delle casse comunali e quindi delle tasche dei contribuenti partinicesi.
Per queste ragioni ancora una volta rivendichiamo la nostra proposta di sempre, ovvero quella di internalizzare il servizio e porre fine a questa interminabile truffa, messa in piedi da chi negli anni ha avuto responsabilità politiche in combutta con chi ci ha solo guadagnato fior di quattrini, privando la nostra città del decoro e della pulizia per cui ha pagato negli anni milioni di euro per ricevere un servizio scadente e mai corrispondente alle somme spese.
L’amministrazione, amica del governo regionale sulla cui presenza può contare perfino in occasione di una conferenza stampa, ha quindi – in teoria – le “carte in regola” per ottenere un intervento normativo della Regione a favore della gestione comunale del servizio di raccolta e gestione dei rifiuti. Se non ora, quando?

Partito della Rifondazione Comunista circolo “Peppino Impastato” – Partinico (PA)

Cambiamo Partinico

Pubblicato il 11 settembre 2018 su Ambiente e beni comuni, comunicati stampa. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: