Archivi categoria: consiglio comunale

Dichiarazione del consigliere comunale Emiliano Puleo sulla mancata elezione del presidente del consiglio


Annunci

Intervista del consigliere comunale Emiliano Puleo


Bocciato il nuovo piano rifiuti


I consiglieri di Cambiamo Partinico intervengono sulla questione rifiuti


Emergenza rifiuti Partinico. Consiglieri comunali occupano l’aula consiliare


Bertolino: variante urbanistica, intervento di Valentina Speciale


Campagna elettorale con i soldi dei cittadini. Intervista al consigliere Ricupati.


Bertolino: variante urbanistica, intervento di Gianluca Ricupati


Interpellanza sul canile sanitario in c/da Piano del Re


Partinico, incontro commercianti al comune e Ztl, interviene il Consigliere Speciale


IL CONSIGLIERE COMUNALE DI CAMBIAMO PARTINICO VALENTINA SPECIALE INTERVIENE SULLA RIUNIONE DEI COMMERCIANTI CON IL SINDACO E SULLA PAVENTANTA RIAPERTURA DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO NEL CENTRO STORICO
“Pensavo che da questo incontro qualcosa finalmente si sarebbe mosso: i commercianti ponevano questioni serie come il problema dei rifiuti e la pulizia delle strade, l’eccessiva tassazione che li sta soffocando a fronte di servizi inesistenti, la paura in una città spesso teatro di violenza e soprusi, le strade e i tombini fatiscenti, il centro storico lasciato nel totale degrado e all’improvvisazione (un parcheggio in meno e quattro vasi in più non fanno una piazza): insomma, come loro stessi dicevano, a Partinico manca la cura dell’ordinario e tutto è trattato (quando è trattato) come un problema straordinario.
La conclusione della riunione evidentemente è diversa. Il sindaco come al solito ha cercato la strada più facile e il problema del degrado del centro storico trova una rapida soluzione con l’eliminazione della ztl e quindi, di fatto, del centro storico stesso che ritorna ad essere un incrocio. Il problema del verde pubblico si risolve affidando la cura dei vasi con i fiori e l’arredo dell’ex parcheggio sempre ai commercianti. E se questi non possono o non vogliono tranquilli ci pensa Lo Biundo… ripristinando il parcheggio!
A Partinico anziché andare avanti si va sempre indietro, anziché curare e far crescere le piccole conquiste si eliminano pur di evitare problemi che ci portiamo dietro da anni e che rimarranno sempre lì, finché non arriverà qualcuno con la volontà, la capacità e il coraggio di affrontarli.
… E intanto ci sorbiamo la continuità e la stabilità del nulla”.

http://www.partinicolive.it/2227/partinico-incontro-commercianti-al-comune-e-ztl-interviene-il-consigliere-speciale/

PROPOSTA DI NUOVO PROGETTO DI GESTIONE DELLE STRISCE BLU PRESENTATA ALLA 3a COMMISSIONE CONSILIARE


PREMESSA

Il ricorso all’utilizzo delle strisce blu da parte dei Comuni trova giustificazione soltanto nella necessità di dotare i centri storici delle città di spazi da adibire a sosta limitata al fine di favorire l’incremento delle attività di vendita degli esercizi commerciali che nel centro storico trovano adeguata allocazione o all’espletamento di pratiche burocratiche quando gli uffici nel centro sono  ancora ospitati in edifici lì collocati come nel caso dei servizi anagrafici in Piazza Garibaldi. Leggi il resto di questa voce

Dovrà essere smontata la struttura abusiva di Largo Ascone


La risposta alla nostra interrogazione, fornita ieri in consiglio comunale dall’ass. Denaro, sulla struttura abusivamente costruita in Largo Ascone ha confermato i dubbi nostri e della cittadinanza partinicese.

E’ stata avviata la procedura di diniego alla richiesta di regolarizzazione dell’immobile che era pervenuta dopo essere stato costruito e perciò tra qualche settimana al massimo dovrà essere smontato.

Ci sarebbero tante cose da dire a proposito di questa storia, ma che questa volta teniamo per noi, consapevoli che, per una volta, sembra stia prevalendo la legalità alla cultura del clientelismo e della prevaricazione delle norme a vantaggio di qualcuno. Leggi il resto di questa voce

Consiglio comunale aperto sulla ZFU: lunedì 7 ottobre ore 10


convocazione consiglio07102013

Cimitero: la III commissione presenta un atto di indirizzo


Stamattina in Commissione Lavori Pubblici abbiamo approfondito la situazione esterna del Cimitero (per vedere la mappa del PRG clicca qui): in particolare la stradella che costeggia il muro lato mare attualmente di proprietà privata, che va espropriata e sistemata, e tutta l’area antistante la parte nuova del cimitero fino alla strada statale 113.

Alla fine dei lavori, abbiamo redatto un atto di indirizzo congiunto di maggioranza e opposizione che chiede all’Amministrazione di preparare uno stralcio interno ad un progetto più vasto di ampliamento del cimitero già presente nel Piano Triennale delle opere Pubbliche che abbia come oggetto proprio tali interventi (e possa avere dei costi più limitati rispetto al progetto complessivo e, dunque, più realisticamente reperibili).

Atto di indirizzo Cimitero

Discussione Srr: intervento di Valentina Speciale in consiglio comunale


Maggioranza e opposizione, credo che non siano mai stati in sintonia come in questo momento: entrambe infatti vengono mantenute in un velo di ignoranza.

È importante capire se questo velo di ignoranza è voluto dall’amministrazione, e quindi dovremmo capire cosa si cela sotto il passaggio alla SRR di Trapani che non ci dicono, oppure è un fattore accidentale e allora l’amministrazione ci deve spiegare come intende governare per i prossimi cinque anni, se il suo modo di agire è regolato dalla più totale improvvisazione.

Come componente della Prima Commissione voglio fare una breve riflessione sulle riunioni che ci sono state per discutere l’argomento:

– nella prima abbiamo letto la delibera che l’amministrazione ci chiede, oggi, di approvare e tutti, sia opposizione che maggioranza, ci siamo subito resi conto che non avevamo gli elementi sufficienti per esprimere un parere. Quindi abbiamo fissato una riunione con la parte tecnica e quella politica per chiedere tutte le delucidazioni del caso;

– nella seconda riunione abbiamo quindi chiesto alla parte tecnica perché passare alla SRR Trapani Nord e, in particolare: quali sono i VANTAGGI? quali sono i COSTI? qual è il PIANO INDUSTRIALE? Le nostre domande hanno avuto come risposta un preoccupante “Non lo so”. Leggi il resto di questa voce

Discussione Srr: intervento di Gianluca Ricupati in consiglio comunale


Sig. presidente, colleghi consiglieri,

mi rivolgo soprattutto ai consiglieri di maggioranza, al di là dei toni che utilizzerò e che sono conseguenza del fatto che – come è noto – non condivido l’azione politica di questa amministrazione. Mi rivolgo a voi perché cercherò di fare un approfondimento sulle norme e di riportare in aula un po’ di verità avendo sentito cose errate e false (come quando il Sindaco ha affermato che a Partinico non si è potuto fare l’Aro per una gestione diretta comunale, perché prima si è obbligati a costituire l’Srr – affermazione gravissima perché allora posso ritenere legittimamente che il Sindaco non abbia letto la legge e le relative circolari emanate dall’Assessorato regionale ai Rifiuti).

Io credo che questa seduta di consiglio stia dimostrando il grado elevatissimo di incompetenza e improvvisazione con cui il nostro Comune viene governato e amministrato.

Se volessi illustrare quello che, a mio parere, è il motivo più profondo della situazione disastrosa in cui versano molte parti e molti servizi di questo Ente, potrei dire che noto come probabilmente la classe politica dirigente non abbia ancora capito che per gestire bene un Comune bisogna pensarlo come una famiglia.

Supponiamo che una famiglia ad esempio decida o sia obbligata a cambiar casa il 30 settembre di questo anno. Io chiedo a voi…quando comincereste a cercar nuova dimora? Forse i più precisi addirittura un anno o sei mesi prima? 6 settimane prima? 0 4 giorni prima?

Ecco noi e i 31.000 cittadini di Partinico ci troviamo in una situazione simile. Leggi il resto di questa voce

Sopralluoghi nelle scuole. Cominciamo dal “La Fata” e “Fogazzaro”.


20130923_112931

La Commissione Lavori Pubblici di cui faccio parte ha iniziato in data odierna una serie di sopralluoghi nelle strutture scolastiche comunali al fine di verificarne le condizioni, di raccogliere le segnalazioni dei dirigenti scolastici e di intervenire presso l’Amministrazione Comunale, nonché con gli strumenti di competenza del consiglio comunale (vedi Bilancio…se mai lo porteranno in aula), per sollecitare la risoluzione delle problematiche evidenziate.

Oggi abbiamo visitato, accompagnati dal dirigente scolastico Vincenzo Sgroi, la scuola Tenente La Fata e il suo plesso distaccato di via Fogazzaro.

I problemi ci sono e sono tanti: si va da questioni che richiedono interventi sostanziali (vd. la copertura in cemento amianto del tetto del La Fata) alla piccola manutenzione. Ai consiglieri è stato consegnato un documento di ben 32 richieste di intervento, già fatto pervenire all’Ufficio Tecnico Comunale. Leggi il resto di questa voce

Consiglio aperto sulla ZFU di Partinico. Martedì ore 18


consiglio aperto

Oggi alle 17.30 consiglio comunale


image

Presentate tre proposte per i cantieri di servizio a Partinico


Il gruppo “Cambiamo Partinico” ha presentato in data odierna, nel corso di una seduta congiunta delle commissioni Bilancio e Lavori Pubblici, tre idee progettuali in merito ai cantieri di servizio, che sono stati finanziati dalla Regione e saranno avviati nei prossimi mesi.

Preso atto che il bando prevede la possibilità di implementare i servizi del Comune di Partinico per un periodo di tempo limitato pari a 3 mesi per ogni progetto finanziato, le nostre proposte si sono concentrate su due settori, come il Verde Pubblico e le Manutenzioni, che riteniamo vadano potenziate al massimo per garantire quei parametri minimi di vivibilità che attualmente mancano nel nostro paese (cura del verde, manutenzione dei beni comunali, pulizia e decoro urbano).

In particolare una proposta riguarda un “Piano di recupero delle aree a verde e delle periferie” con interventi previsti nelle aree di via Ungaretti, via Donizetti, via Mulini, nonché gli impianti sportivi del Villaggio Luna, le Case Bellaroto, il Parco del Castellaccio, l’area a verde contigua alla caserma dei Carabinieri. Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: